sticker

Sotto i riflettori del club

A CURA DI

Gianluca Persia

WORKSHOP

GENDER BENDER THROUGH CLUBS AND THE 90S

Nel workshop “Gender Bender through Clubs and the 90s”, il docente Gianluca Persia approfondisce il ruolo dei club nella costruzione dell’identità negli anni ’80 e ’90. L’analisi rivela come questi spazi siano stati precursori nella ricerca e nella definizione delle identità individuali. 

 

Dopo la visione del videoclip della sfilata di Lypsinka per Thierry Mugler a Los Angeles nel 1992, il workshop intende stabilire connessioni significative tra passato e presente. Nel video degli anni ’90, Lypsinka danza e canta con un’espressività teatrale, anticipando tematiche ora al centro delle discussione sulla diversità di genere. 

 

La parola chiave del workshop è “clubbing”, un termine che va oltre la mera definizione di luogo di intrattenimento notturno. Rappresenta uno spazio condiviso, un terreno fertile in cui ciascun individuo si sente libero di esprimere la propria autenticità senza restrizioni. 

 

Gli studenti, sotto la guida del docente, si immergono nella creazione di un “character“, un alter ego che consente loro di narrare la propria storia in prima o in terza persona, aggiungendo strati di complessità alla propria espressione individuale. 

 

Attorno al proprio “character” ogni studente creerà una mini fanzine. Questo medium sarà lo strumento attraverso cui ogni partecipante potrà condividere il proprio punto di vista, dando voce alle molteplici identità che emergono nel contesto del workshop. 

 

Tramite questa esperienza formativa, gli studenti hanno l’opportunità di approfondire quanto i club degli anni ’80 e ’90 abbiano plasmato il panorama dell’identità di genere nella contemporaneità. Il collegamento tra passato e presente si manifesta in modo organico e illuminante, offrendo una panoramica ricca e articolata sulle radici e sull’evoluzione di queste tematiche fondamentali. 

Alberto Rizzi