sticker

La nuova vita della “cornice”

A CURA DI

Simone Botte, Filippo Biraghi

WORKSHOP

CRACKFRAME - LA CORNICE DI SIMON CRACKER

Questo è un laboratorio il cui fulcro sta nel poter stravolgere il concetto stesso di vestiti. Un corso dove tutte le regole vanno dimenticate ed è necessario cercare di ribaltare l’idea che abbiamo di abito. Un vestito senza una storia dietro è un vestito vuoto, senz’anima. Si racchiude qui la cornice secondo lo stilista Simon Cracker, ossia il concetto di “ricreare: è poter creare un abito che acquisiti un’anima, una propria identità, cercando di essere massimamente creativi. Perché la creazione di un vestito senza un messaggio dietro, anche se meraviglioso, non ha significato: è importante che ci sia sempre una storia che si possa raccontare.  

Ecco il senso del workshop: si prende un abito inutilizzato, o potenzialmente pronto per essere buttato, e lavorandolo con altri materiali o altri indumenti gli si conferisce una nuova funzione, una nuova vita, una nuova storia. È “rompere” metaforicamente la cornice creata dalla società. 

Questo laboratorio calza a pennello non solo a chi si occupa di moda, ma anche a chi si interessa maggiormente allo storytelling. Che possano essere vestiti, scatti fotografici o altro poco importa: la realizzazione dei vestiti viene sempre accompagnata da foto e storie, create apposta per abbinarsi alla nuova creazione, fatta mettendo insieme pezzi di abiti diversi. La guida dei professori spinge a pensare fuori dagli schemi: un’esperienza per chiunque voglia dare pieno sfogo alla propria creatività.  

Ugo Todeschini