sticker

L’ AI è un’arte dinamica

A CURA DI

Monogrid

WORKSHOP

CAN AI UNLOCK YOUR CREATIVE YOUR CREATIVE POTENTIAL? (ROMA)

Negli ultimi anni l’intelligenza artificiale si è fatta largo tra le critiche dei boomers scettici, gelosamente affezionati agli artefatti terrestri. Fin dalla sua prima apparizione è stata oggetto di discussioni controverse, ma ha sempre suscitato fascino. Durante la settimana di workshop NABA ha collaborato con Monogrid, una boutique agency che lavora tra realtà fisica e digitale, offrendo soluzioni di business che coniugano creatività e tecnologie innovative. Gli host del corso sono stati Carolina Ronchi e Roberto Alesi, rispettivamente art director e creative technologist da Monogrid. Con “Can AI unlock your creative potential?” i due giovanissimi ragazzi hanno voluto dare la possibilità agli studenti di scoprire l’intelligenza artificiale come tool per la creatività, piuttosto che come prodotto finale. Le tappe del corso hanno fatto viaggiare su due linee parallele intuizione e reinterpretazione digitale. Così facendo è stato possibile dimostrare in piccolo come la tecnologia avanzata sia qualcosa da guidare e non qualcosa da cui essere guidati. Partendo da un concept generato da ChatGPT con degli input si è arrivati alla realizzazione di un video attraverso l’uso di immagini animate ottenute da Midjouney, un laboratorio di ricerca indipendente che esplora nuovi modi per veicolare l’immaginazione umana. Gli allievi oltre ad aver ottenuto un prodotto unico hanno imparato l’importanza del rimanere aggiornati per saper sfruttare al meglio questa rivoluzione tecnologica che interessa la nostra generazione più di qualsiasi altra. 

Giampaoli Francesca Chiara