Alessio Trabacchini

Raccontare con le immagini (Roma)
Chiara Battaglia, Valerio Santucci e Alice Grilli

Qual è la sua cornice? 

vortice rosso
Alessio Trabacchini

La cornice che c’è tra il workshop e il mondo esterno deve essere più permeabile possibile. La cornice serve per delimitare lo spazio come fosse un teatro per dare attenzione a quello che si fa qua dentro, però tutto quello che is fa fuori, specialmente in una scuola come questa in cui tutti i docenti hanno anche altre occupazioni al di fuori delle lezioni, io per esempio  mi occupo di libri, di mostre e di fumetti con una grande varietà di illustrazioni e tutto quello che faccio fuori lo porto dentro e viceversa perchè cerco allo stesso modo di portare quello che imparo qui dentro, dalle esperienze lavorative e dagli studenti, nella mia vita. Ritengo che gli studenti siano insegnati tanto quanto me. Riguardo alle fonti di ispirazione penso che ognuno debba essere lasciato all’interno del proprio mondo. 

vortice viola
Chiara Battaglia, Valerio Santucci e Alice Grilli

Quali canzoni, libri o film consiglia?  

vortice rosso
Alessio Trabacchini

Se fosse stato possibile mettere la musica in aula durante il workshop avrei optato per una canzone senza parole e per una playlist minimal techno o Plastic Man  per dare ritmo al lavoro in modo da non essere invadente in quanto tende a scorrere velocemente.  

Per quanto riguarda i libri , direi ovviamente dei fumetti, non uno preciso ma una grande varietà di fumetti da far scorrere tra gli alunni come una catena di montaggio.  

vortice viola