Mio fratello è musicista e ho spesso sentito queste note mentre lavoravo ai miei progetti nella stanza accanto. Trovo unico l’accostamento tra i rumori ambientali del laboratorio dell’artigiano e la delicatezza dei tasti del “salotto di musica”. Una commistione che riflette il lavoro degli studenti: animi leggiadri che usano ruvidi strumenti manuali.